Anno X -

 

 

 

 

Quando il silenzio parla . . .

 

 

 

23.07.2014

di Maria Giovanna Iannizzi

 

 

 

 

 

 

Il silenzio… Chi di noi non si è mai soffermato a pensare in silenzio all’importanza che riveste a volte il silenzio nei rapporti umani?

Tutti sappiamo che cos’è il silenzio, ma non sempre siamo portati a viverlo e a sperimentarlo. Siamo circondati da suoni anzi, a volte li cerchiamo anche nel lavoro e sul lavoro, perché ci illudiamo ci aiutino nella concentrazione. Potrebbe essere vero. Anch’io, quando scrivo o mi preparo una lezione utilizzo la musica come sottofondo. Questione di abitudine? O solo un modo per non voler essere da soli con se stessi?

Il silenzio è assenza di suoni, di rumore, ma non è assenza di parole. E’ una termine che si contraddice, perché parla sempre, anche attraverso le cose non dette, le emozioni sussurrate, i turbamenti trasmessi, la tacita intesa di uno sguardo, di un contatto fisico, di un sussulto. Il silenzio, quindi, ha un suo linguaggio e una sua pedagogia. (continua)

 
Questo MultiBlog viene aggiornato senza alcuna periodicità e non può considerarsi un prodotto editoriale,
né è contraddistinto da una testata giornalistica ai sensi della L. n.62 del 7/3/2001.
Questo MultiBlog non concede spazi ad inserzioni pubblicitarie di alcun genere.
Ogni Blogger si assume ed a pieno titolo, la responsabilità civile e penale dei propri scritti.
Alcune delle immagini pubblicate nel presente blog, sono state scaricate da internet, ritenendole di pubblico dominio.
Ove i soggetti effigiati o gli autori delle stesse ritenessero esser stati lesi loro diritti,
le stesse saranno immediatamente rimosse esplicitamente pubblicando ed in bell'evidenza,
le motivazioni di detta rimozione, a soddisfazione e riparazione dei diritti di cui sopra.

indirizzo e-mail
altrastampa.net@libero.it

indirizzo PEC
alfredo.labate@pec.giornalistilombardia.it.