Anno VIII -

A MO’ DI MONITO


NON DIMENTICHIAMO CICCIOLINA


IN PENSIONE A 3.000 EURO


AL MESE

 

(27.03.2013)


di Alfredo Labate Grimaldi


Scusate, anzitutto, l’errore scappatoci in sede di pubblicazione. E’ evidente che quel volgare “a botta”,
che fra l’altro non è nel vocabolario del nostro e Vostro giornale voleva essere, nelle intenzioni, un semplice “al mese”!
Ci pare che sia “sano” ricordare ogni tanto gli scandali: ne succedono tanti, che si accavallano fra loro: l’uno scaccia l’altro e poi ci si dimentica.
Vuol essere costume del Vostro Giornale “non dimenticare” ed ogni po’ fare un opportuno ripassino…
Detto questo, però l’imbarazzo del Vostro direttore non scema
e neppure la Vostra sana incazzatura.
Anzi vi diciamo…
Non prendetevela con noi, mo’ che vi abbiamo ricordato l’ennesimo motivo di   “INC.”!
Ma andiamo con ordine. Dal 26 novembre 2011, data del compimento del suo sessantesimo compleanno, (ué… come passa il tempo… pare ieri, che ci allupavamo sulle sue fotografie a seno nudo … ), Cicciolina, ch’è stata deputata del Partito Radicale, riceve la pensione che le spetta per legge.
Nulla da dire o da ridire. La legge è legge!
Volete, per caso che proprio il nostro e vostro giornale, paladino delle libertà e dei diritti universali, vi si opponga, o protesti? Manco per sogno!
Ma… l’incazzatura Vostra e nostra rimane, però!
Ilona Staller, attrice ungherese “impegnata” (molto!...)
e deputata (poco!...), dall’87 al ’92, nella Camera
( ma cosa avete capito?… sempre malpensanti Voi!),
dei Deputati!
E non lo vedete, che Camera è scritto con la C maiuscola???).
Insomma, dicevamo che
l’Onorevole Cicciolina  
- ma quando sparirà questo appellativo ora decisamente poco consono,
anzi del tutto inappropriato ai tempi che corrono… visto che ci sono dei deputati e senatori che si fanno chiamare “onorevolmente mi pare” Cittadini???!!! -  
è ancora molto impegnata, ma non alla Camera dei Deputati.
La nostra, infatti, pare sia tuttora in attività e canta ancora e… sempre a seno nudo. Sì, insomma, né più né meno, per capirci, proprio come migliaia e migliaia di sessantenni casalinghe, mogli, mamme e nonne che - è notorio! -
si esibiscono ogni sera, a mammelle nude, nei locali di quest’itala Terra!...  
Ora… - lo so… Vi leggiamo la domanda negli occhi…
State pensando… “Ma … a 60 anni reggono ancora???”

Reggono… Reggono!
E poi, che volete, ormai con la scienza d’oggi, tutto regge… sia gli attributi femminili che…quelli maschili!!! Invece è da pensare se non le potrà, poi, far male, cantare a seno nudo, data l’età! Ma non vi preoccupate…lo farà, lo farà ancora, sì… “canterà”, e canterà in un sexy-bar, a seno nudo, naturalmente e…
notizia nella notizia… udite… udite… “ingresso ridotto”!
A militari e ragazzi?...
Nooo!
Agli over 65! Fra “pensionati” ci si aiuta, noo? Attenzione!
Una volta, uno, da un balcone… disse: ”… il grido dev’essere uno solo…
E poi… eccetera… eccetera…
Io so che anche il vostro grido è uno solo. E lo sento.

Univoco e… strozzato dalla rabbia!
Ma… Non lo possiamo ripetere: potremmo incappare nelle maglie della censura…
P.S.: Gridate… sì, gridate, ma… “sottovoce”.... però!!!
Che non Vi sentano… i pensionati con pensione sociale, i pensionati con pensione di invalidità, le Donne, i cassintegrati,
i precari,i lavoratori disoccupati, i cinquantenni che hanno perso il posto di lavoro e son fuori dal mercato, ma non possono avere la pensione (li chiamano… “esodati”… però, per piacere, prima di chiamarli così, andate a controllare sulla Treccani… potrebbero offendersi…). E che non vi sentano neppure i lavoratori dei call center, i giovani che non trovano un posto di lavoro e che non sono figli di… ma soprattutto… soprattutto le “sessantenni”!
Perché… ne’… dovessero avere l’idea di………………………………………. puntini, puntini, puntini???
A proposito!  Chiedo scusa se ho dimenticato qualche categoria d’INC.
Perché di INC. ormai, ce ne sono a milioni!
Anche se poi li chiamano … “indignati”… Però… Se vai a vedere…Sono…INCAZZATI
e…
di brutto!!!

 
Questo MultiBlog viene aggiornato senza alcuna periodicità e non può considerarsi un prodotto editoriale,
né è contraddistinto da una testata giornalistica ai sensi della L. n.62 del 7/3/2001.
Questo MultiBlog non concede spazi ad inserzioni pubblicitarie di alcun genere.
Ogni Blogger si assume ed a pieno titolo, la responsabilità civile e penale dei propri scritti.
Alcune delle immagini pubblicate nel presente blog, sono state scaricate da internet, ritenendole di pubblico dominio.
Ove i soggetti effigiati o gli autori delle stesse ritenessero esser stati lesi loro diritti,
le stesse saranno immediatamente rimosse esplicitamente pubblicando ed in bell'evidenza,
le motivazioni di detta rimozione, a soddisfazione e riparazione dei diritti di cui sopra.

indirizzo e-mail
altrastampa.net@libero.it

indirizzo PEC
alfredo.labate@pec.giornalistilombardia.it.