Anno VIII -

Non è una bufala

Il Presidente degli Stati Uniti ha scritto al nostro giornale

Carnevale è passato da tempo e il primo aprile pure

 

 

 to:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

  

THE WHITE HOUSE

Washington

 

Good afternoon,

My staff and I plan to use these messages as a way to directly communicate about important issues and opportunities, and today I have some encouraging updates about health care reform.
The Vice President and I just met with leaders from the House of Representatives and received their commitment to pass a comprehensive health care reform bill by July 31.

 

 

omissis

Health care reform can't come soon enough. We spend more on health care than any country, but families continue to struggle with skyrocketing premiums and nearly 46 million are without insurance entirely. It is a priority for the American people and a pillar of the new foundation we are seeking to build for our economy.

We'll continue to keep you posted about this and other important issues.

 


                                                                                        Thank you,


                                                                                                                                Barack Obama

 

 

In poche e semplici  parole, Barack Obama ha messo subito mano agli inizi della riforma sanitaria negli Stati Uniti.

E, amabilmente, ce ne ha voluto dare notizia.

Ciò a cui si sta dando inizio, lo si aspettava da tempo, in quanto inconcepibile e assurdo che un Paese come l’America “soffrisse” di una così grave carenza.

Sappiamo che il cammino sarà immancabilmente graduale e lungo, ma è già molto che si sia dato il primo colpo di “piccone” per abbattere una grande, grave ingiustizia sociale.

Buon lavoro, Mister President and…

                                                                            Thank you!

                                                                                                                             Alfredo Labate Grimaldi

 

 
Questo MultiBlog viene aggiornato senza alcuna periodicità e non può considerarsi un prodotto editoriale,
né è contraddistinto da una testata giornalistica ai sensi della L. n.62 del 7/3/2001.
Questo MultiBlog non concede spazi ad inserzioni pubblicitarie di alcun genere.
Ogni Blogger si assume ed a pieno titolo, la responsabilità civile e penale dei propri scritti.
Alcune delle immagini pubblicate nel presente blog, sono state scaricate da internet, ritenendole di pubblico dominio.
Ove i soggetti effigiati o gli autori delle stesse ritenessero esser stati lesi loro diritti,
le stesse saranno immediatamente rimosse esplicitamente pubblicando ed in bell'evidenza,
le motivazioni di detta rimozione, a soddisfazione e riparazione dei diritti di cui sopra.

indirizzo e-mail
altrastampa.net@libero.it

indirizzo PEC
alfredo.labate@pec.giornalistilombardia.it.